Valorizzare il patrimonio naturale del territorio

Raggiunta quota 976 slm. Un tricolore nuovo sul monte Maio, famoso per essere stato al centro della linea “Gustav”.Monte Maio (FR) – 7 maggio 2017 – Valorizzare il  “contesto montano, che permetta ai giovani ed a quanti amano la natura di scoprire le bellezze naturali incontaminate del nostro territorio. Mi auguro che a breve quanti intervenuti siano disponibili per un’altra simile iniziativa, volta a sottolineare il valore del patrimonio naturale, a volte sottovalutato, o semplicemente dato per scontato, del nostro territorio, un territorio montuoso, collinare che si estende fino al mare, come dimostra il caso del sopra citato Monte Maio, dal quale si può godere la vista del Golfo di Gaeta.”

E’ la proposta lanciata la scorsa domenica da Pasquale Ciacciarelli in occasione della escursione sulla vetta del Monte Maio, famoso per essere stato centro della linea Gustav durante le cruente battaglie della Seconda Guerra Mondiale, a confine tra i Comuni di Coreno Ausonio e Vallemaio.

Un percorso escursionistico, organizzato dallo stesso Ciacciarelli, tra i boschi immerso in una meravigliosa cornice che sovrasta la Valle del Liri ed il Golfo di Gaeta, per raggiungere la vetta a quota 976 metri s.l.m.

Accompagnato da simpatizzanti di associazioni di ecologia e ambientalismo italiano, tra i quali vedeva in prima fila Ekoclub International guidata dalla Vicepresidente  Daniela Iovine, è stato reso  onore al Tricolore omaggiando la comunità locale di una nuova bandiera italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 3 =