Palazzolo, c’è un po’ di Ekoclub nel “Concorso Cinema”

C’è anche un pezzetto di Ekoclub tra i vincitori del “Concorso Cinema” di Palazzolo. Nella categoria “Terra di Storie” Simone Rigamonti si è classificato primo raccontando la storia del fiume attraverso le parole del pescatore e membro di Ekoclub Vito Facuetti. “Riflessi” è una bellissima e emozionante poesia popolare.

Da “Brescia7giorni.it” 8 dicembre 2017 – Concorso cinema: tanti gli artisti premiati ieri sera al teatro Aurora di Palazzolo.

La quarta edizione di Palashort è stata una meraviglia. Il concorso di cortometraggi, organizzato dai volontari di Kuma con il patrocinio del Comune, ha visto la partecipazione di ben 14 concorrenti. Sette di questi sono stati premiati per i propri lavori. Tante le storie raccontate, ma sullo sfondo sempre la bellissima città di Palazzolo.

Categoria terra di visioni

In questa categoria i resgisti hanno raccontato storie diverse, ma tutte ambientate a Palazzolo.

Prima classificata Stefania Pastore con “Connessioni”. Medaglia d’argento per Michael Rovaris con “Wander girl”. Terzo posto per il professore dell’Ips Nicholas Sudati, presente in sala insieme ad alcuni suoi studenti, con il suo “Paper”.

Terra di storie

Per quanto concerne questa categoria, invece sono stati girati cortometraggi sulla storia della città. Anche attraverso la voce di personaggi che in qualche modo hanno fatto la storia di Palazzolo. Primo classificato Simone Rigamonti con “Riflessi”. Il giovane bresciano ha raccontato la storia del fiume attraverso le parole del pescatore e membro dell’Ekoclub Vito Facuetti. Una bellissima poesia popolare che ha emozionato tutti quanti.

Secondo posto per il lavoro “La voce del fiume” di Marco Marini e Gian Andrea Rossi, presidente della Fondazione Cicogna Rampana.

Medaglia di bronzo per i due giovani Dario Frettoli e Pietro Trizzullo con “Italodisco”. Un corto straordinario, un’intervista al grande musicista palazzolese Vince Lancini.

(Foto e articolo tratti da Brescia7giorni.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =