Fiumi Uniti per Tutti

Insieme ad un nutrito gruppo di associazioni e comitati di varia natura, Ekoclub Ravenna partecipa al “laboratorio urbano” per il progetto denominato Fiumi Uniti per Tutti

Ravenna 23 ottobre 2017 – Le attività sono iniziate lo scorso 12 ottobre e si concluderanno la prossima primavera. Scopo del lavoro è la realizzazione di un percorso tutelato lungo gli assi fluviali Ronco, Montone, e Fiumi Uniti.

Il territorio ravennate è caratterizzato da questo particolare sistema fluviale, nel quale il Ronco e il Montone confluiscono nei Fiumi Uniti e dal quale dipartono alcuni canali che innervano la campagna.

La creazione di un’ampia area di tutela periurbana consentirebbe alla popolazione ravennate e al turismo ambientale l’utilizzo consapevole di tali spazi, e favorirebbe la funzione di corridoio ecologico propria del sistema fluviale. Il progetto rientra nella programmazione annuale delle iniziative e attività di educazione ed informazione all’ambiente e alla sostenibilità proposte dal Comune di Ravenna.

Il processo partecipativo si espliciterà attraverso i seguenti obiettivi:

1. formulare un progetto unitario che definisca un assetto organico per lo sviluppo di un percorso fluviale tutelato condiviso a livello istituzionale e con la società civile;

2. applicare le più innovative modalità di analisi e di co-progettazione in materia di paesaggio e riqualificazione del territorio;

3. elaborare un quadro di analisi dell’area (punti di forza e di debolezza, minacce/opportunità, possibili connessioni, centralità, competenze, progettualità già esistenti) per definire ipotesi di riorganizzazione in termini di tutela, recupero della memoria storica dei luoghi, valorizzazione, fruizione, manutenzione, presenza umana e turismo;

4. produrre una prima ipotesi di connessione paesaggistica, ecologico-naturalistica e fruitiva del percorso fluviale, attraverso l’integrazione delle funzioni residenziali, produttive, agricole, turistiche e naturalistiche, al fine di legare l’area fluviale al resto del territorio ed in particolare ai centri e ai relativi bordi urbani che, con l’area fluviale, intrattengono una relazione morfologica e funzionale, potenzialmente generatrice di nuove occasioni di sviluppo economico compatibili con l’ambiente;

5. definire un piano di interventi progettuali condivisi, individuati in relazione alla loro collocazione strategica all’interno del territorio considerato e capaci di innescare un effetto volano per la tutela e valorizzazione dell’area.

Riconosciamo il valore dell’iniziativa nel suo complesso e l’elevato interesse in termini di Protezione Ambientale e valorizzazione del Bene Comune.

La crescente domanda di partecipazione alla vita pubblica e di coinvolgimento nelle scelte strategiche sul proprio ambiente urbano è stata raccolta e rilanciata dal Comune di Ravenna negli ultimi anni, anche grazie al supporto della nostra associazione.

Il “laboratorio urbano” appena avviato mostra forti potenzialità in questo senso.  Data la natura dei nostri impegni statutari e delle nostre consuete attività di volontariato, siamo particolarmente interessati a contribuire alla tutela dei territori ravennati di confine tra città, campagna e pinete, ed alla ricerca e sviluppo di connessioni paesaggistiche ed ecologico-naturalistiche nonché di sistemi avanzati di difesa idrogeologica.

Raccogliamo volentieri idee, proposte e suggerimenti per tutti i punti, offrendoci di portarli al tavolo di discussione. Con l’augurio di contribuire a scelte strategiche, costruttive ed ecologiche, che portino beneficio a tutta la comunità e siano largamente condivise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 + 13 =